Variazioni di carciofini e di pesce

I carciofini

Parliamoci chiaramente, non siamo ancora nel periodo dell’anno nel quale il sinonimo di carciofino è la castraura (prima fioritura dei carciofi tipica della Laguna di Venezia).

È ancora gennaio, anche se non fa freddo. Per ora ci accontentiamo di carciofini che provengono dalla Sardegna. Peraltro in questi miei ultimi viaggi ho visto in Sardegna delle coltivazioni di carciofi assolutamente straordinarie.

In tutti i casi, come vi spiegherò, in questa ricetta i carciofini si possono accoppiare benissimo con il pesce e i crostacei.

Vi proporrò delle mazzancolle e del tonno con i carciofini.

Print Recipe
Variazioni di carciofini e di pesce
Istruzioni
  1. Tagliate a quarti i carciofini, metteteli a bagno in acqua acidulata con il limone.
  2. In una pentola fonda fate cucinare i carciofini con dell'olio all'aglio, coprendoli con un pò di acqua calda. Aggiungete sale, pepe e un trito abbondante di capperi e prezzemolo. Cucinate fino a che i carciofini non si saranno inteneriti.
  3. Togliete i carapaci e l'intestino alle mazzancolle. Mettetele a marinare con dell'olio all'aglio e del pepe nero.
  4. Egualmente mettete a marinare il tonno.
  5. Fate scottare il tonno in una pentola. Attenzione, il tonno non dovrà risultare stracotto. Aggiungete dei carciofini. Salate e pepate. Servite ben caldo. Se avanza (può essere), il tonno e i carciofini potranno essere un ottimo condimento per la pasta.
  6. Fate scottare su ambo i lati le mazzancolle. Aggiungete i carciofini. Salate, pepate, servite ben caldo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *