Lo strudel di verze, formaggio di malga e speck

Un ottimo piatto autunnale.

Le verze in questa stagione sono ottime.

Quella che vi proponiamo é una ricetta che trae spunto da un piatto tipico della cucina veneta: “le verse sofegae”.

Ovvero le verze soffocate, stufate.

Print Recipe
Lo strudel di verze, formaggio di malga e speck
Questa ricetta prevede tre fasi di cottura. Lo stufare la verza, la preparazione della pasta per lo strudel e, infine la farcitura dello strudel.
Porzioni
persone
Porzioni
persone
Istruzioni
  1. Affettate sottilmente una verza. Lavatela bene, ma non asciugatela.
  2. Fate soffriggere la cipolla bianca nell'olio di oliva. Aggiungete la verza e fate stufare a fuoco lento per circa 1 ora.
  3. Preparate con la planetaria la pasta per lo strudel. Setacciate la farina e il sale. Sbattete assieme i tuorli d'uovo, l'acqua e l'olio. Aggiungete il composto alla farina e lasciate miscelare per circa 20 minuti. Togliete il composto e lasciatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti. Infarinate il piano di lavoro e tirate la sfoglia.
  4. Stendete sulla sfoglia le fettine di speck.
  5. Stendete sulla sfoglia la verza.
  6. Infine stendete sulla sfoglia il formaggio grattugiato.
  7. Chiudete lo strudel e infornate (forno preriscaldato) a 200 ° per circa 50 minuti. Servite caldo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *