Lo scrigno di Pasqua

Lo scrigno di Pasqua

Lo scrigno é una cosa che, solo a evocarla, ti viene in mente di aprirla per scoprire cosa contenga. È un pò come l’uovo di Pasqua. È il gusto della scoperta.

Lo scrigno si deve fare con la pasta frolla.

Di seguito le dosi e le modalità di fare la pasta frolla. Se non avete una planetaria fate la pasta frolla in due blocchi diversi.

1 kg di farina 00, 650 g di burro, 3 uova, un pizzico di sale.

Procedimento: unire in planetaria il burro ammorbidito, montare brevemente, aggiungere un uovo alla volta e alla fine incorporare la farina con il sale. Impastare brevemente, lasciar riposare per almeno un’ora”.

Attenzione, nel caso faceste un dolce, alle stesse quantità aggiungerete 200 gr. di zucchero.

Con l’impasto ottenuto foderate il fondo di una tortiera.

Il nostro scrigno, in questo caso é stato arricchito con delle pennette condite con un ragù di verdure.

Siamo in primavera!!!

Gli ingredienti saranno dei carciofini, fagiolini, funghi pioppini, asparagi, piselli ecc. Non usate la cipolla, ma il cipollotto che é più dolce e gustoso.

Deve essere un ragù bianco. Quindi, niente pomodoro.

Dopo aver messo le pennette al ragù nello scrigno, spolverate abbondantemente con parmigiano reggiano.

Il parmigiano legherà il composto e darà uno straordinario sapore al tutto.

Sigillare lo scrigno, bucherellare il coperchio, mettere nel forno ben caldo a 200°.

Lo scrigno sarà cotto quando la pasta sarà bella dorata e croccante.

A questo punto, apritelo e, buon pranzo a tutti!!!

p.s. lo scrigno si piò farcire di tortellini, di ravioli, di altre prelibatezze. Vedete un pò voi!!!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *