TRATTORIA CATERINA – SAVIGNANO SUL RUBICONE

TRATTORIA CATERINA – SAVIGNANO SUL RUBICONE

Non so voi, ma io associo la mia idea della Romagna alla cucina popolare, senza fronzoli, gustosa, ammiccante, golosa, figlia della tradizione contadina.

Se arriverete nella Romagna profonda, distante -seppure relativamente- dalle spiagge, a metà strada con la collina, mettetevi a scoprire le trattorie a conduzione familiare e le piadinerie.

Sono luoghi frequentatissimi, dove il rapporto tra la qualità e il prezzo fanno la differenza.

Tra San Mauro Pascoli -città natale del noto Giovanni- e Savignano sul Rubicone, lungo uno stradone, fermatevi assolutamente alla Trattoria Caterina.

Quanto entrate osservate le porzioni servite agli altri commensali, concentratevi sui profumi e subito, come ha fatto Claudia, esclamerete “tanta roba!!!!”.

È impossibile resistere nonostante le porzioni siano abbondantissime.

Consigliamo antipasto di fritti misti, compresa la crema (ci sono anche, nonostante non sia zona, le olive all’ascolana), e un misto di tigelle, salumi vari, giardiniera e squacquerone (strepitoso).

La pasta é rigorosamente fatta in casa quotidianamente dalla cuoca e quindi: cappelletti in brodo e passatelli in brodo, serviti nella zuppiera che vi viene portata in tavola.

Ma, ciò che mi ha colpito maggiormente é la zuppa di fagioli. Il proprietario mi ha spiegato che loro la fanno così: al posto della pasta si mette il prosciutto, le salsicce, i pezzi di maiale. Giuro, una sinfonia di sapori irripetibile.

Dopo queste dosi non abbiamo assaggiato i secondi e i dolci. Ma non ho dubbi sulla loro qualità.

Un ottimo Sangiovese della casa. Prezzi: imbarazzanti se penso alla follie veneziane!!!

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *