IL CONCENTRATO DI POMODORO
Siccome ho un pò di tempo a disposizione, siamo in agosto, ho deciso di provare a fare il concentrato di pomodoro. Non lo avevo mai fatto in vita mia. Ho provato e il risultato é eccezionale. Ci vuole molto tempo e pazienza per seguire fedelmente le diverse fasi di preparazione. Questo é l’unico ostacolo ad una “produzione in serie”. Se troverò qualcuno che ha voglia di cimentarsi nell’impresa mi metterò a produrre concentrato di pomodoro. Preliminarmente, bisogna ricordare che é concentrato e non sugo di pomodoro. Da 2 Kg di pomodori (quantità necessaria per fare un esperimento) ho ricavato una ciotola di concentrato come vedrete dalla foto. La produzione del concentrato di pomodoro, lascia però molti “scarti”, bucce, piccioli, semi, pezzi di polpa. Questi “scarti” li ho tutti “riciclati” -si fa per dire – e li trasformati, dopo una laboriosa lavorazione in una ottima salsa che si può utilizzare sia per spalmarla sui crostini di pane che per dare più sapore al sugo di pomodoro. Anche di questa salsa ho scritto la ricetta in questo articolo.
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavate i pomodori e fate una incisione a croce sulla sommità del pomodoro. Portate a bollore dell’acqua ed immergete i pomodori. Non appena vedete che la pelle comincia a staccarsi toglieteli dall’acqua.
  2. Togliete la pelle ai pomodori, tagliate i piccioli. Ricavate da ogni pomodoro 4 filetti puliti dai semi e dalla parte centrale. Passate i i filetti di pomodoro nel passaverdura. Mettete la passata così ottenuta in una pentola e fate bollire a fuoco lento, mescolando continuamente fino ad ottenere il concentrato di pomodoro. A me ci sono volute quasi 4 ore.
  3. Torniamo ora a tutti i resti di pomodoro. Li stendere in una teglia (v. foto) e li metterete per circa 4 ore in forno a 100 gradi per togliere l’umidità e asciugare l’acqua.
  4. A questo punto in una pentola fate riscaldare dell’olio EVO, aggiungete i resti di pomodoro, molto origano e n’duja a piacere a seconda dei vostri gusti. Salate. Dopo qualche minuto spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. A questo punto con un minimiper frullate il composto allungandola a piacere con altro olio EVO. Il risultato sarà una salsa molto densa e saporita. (v. foto). Mettete in un vaso e ricoprite di olio EVO.