I TOTANI IN GUAZZETTO
Questa é una ricetta rigorosamente di mia invenzione che risente del mio viaggio in Sicilia. Nei banchi dei mercati di Catania e di Siracusa erano esposti dei totani meravigliosi che ti invogliavano a mangiarli. Giunti a Venezia é insorta la voglia di cucinare i totani in un modo ghiotto. Da noi, a Venezia, usiamo molto le seppie, i calamari di tutte le dimensioni. In questo caso ho trovato dei totani freschi buonissimi e tenerissimi. Per fare la salsa ho usato il pesto di pomodori secchi di Pachino di cui ho pubblicato recentemente la ricetta.
Porzioni
4persone
Porzioni
4persone
Istruzioni
  1. Pulite e lavate i totani togliendo gli occhi e il becco. Tagliateli a pezzetti.
  2. Fate soffriggere nell’olio all’aglio (aggiungere anche dell’olio EVO) mezza cipolla di Tropea. Quando la cipolla si sarà ammorbidita aggiungete i pomodori di Pachino tagliati a pezzetti e il pesto di pomodori secchi. Lasciate amalgamare per qualche minuto. A questo punto aggiungete i totani e l’origano. Sfumate con il vino bianco. Quando il vino sarà sfumato, verificate la sapidità del piatto ed, eventualmente, aggiungete del sale e del peperoncino se amate il piccante, come é il mio caso. Abbassate il fuoco. Quando il liquido si sarà ritirato (ci vorrà circa 1/2 ora) spegnete il fuoco e servite i totani ben caldi accompagnati con delle fette di pane tostato.